Review - Lou Canon : Suspicious

Musica elettronica, musica elettronica da camera, synth pop, dream pop oppure semplicemente indie ... Musica elettronica, musica elettronica da camera, synth pop, dream pop oppure semplicemente indie pop. In qualunque cate ... thumbnail 1 summary

Lou CanonSuspicious

Lou Canon - Suspicious

Paper Bag Records
Pubblicato il 17/05/2017 da lorenzo becciani
Lou Canon - Suspicious

Musica elettronica, musica elettronica da camera, synth pop, dream pop oppure semplicemente indie pop. In qualunque categoria si voglia inserire ‘Suspicious’ questo è un signor album e Leanne Greyerbiehl, cognata del più conosciuto Hayden, si manifesta come una delle “voci” più interessanti provenienti dal panorama indipendente canadese. A sei anni dal debutto la polistrumentista e cantautrice ha trovato casa presso la Paper Bag Records di Tim Hecker e The Dears e per queste undici tracce si è messa nelle mani di Mark Lawson, già collaboratore degli Arcade Fire. Una scelta affidabile e sicura che premia la spontaneità del songwriting e lo accompagna con suoni sognanti ma mai banali. ‘Thrill Me’ e ‘Be What’ sono due esempi perfetti di quanto la sua delicata ugola possa trasmettere in termini emozionali e per più di un attimo si ha la sensazione che ‘Suspicious’ possa provenire da lande nordiche come l’Islanda o la Norvegia. La più introspettiva ‘Inner Talk’ e l’eccentrica ‘Rosary’ sono altri due passaggi chiave di un album che si svela a poco a poco ma colpisce nel centro. Una lunga carriera aspetta quest’artista che negli Immucalata Studios di Toronto ha saputo compiere un piccolo miracolo. 

Tracks

1. Coma
2. Steady Flow
3. Thrill Me
4. These Faces
5. Who I Am
6. Be What
7. Inner Talk
8. Fever
9. Elevator
10. Rosary
11. Curtain Veil
Lou Canon
From: Canada

Discografia

Lou Canon (2011)
Suspicious (2017)