News - MARK BOALS : Di scena al Santomato Live

Mark Boals in data unica italiana è il colpo invernale del Santomato Live&nbs ... Mark Boals in data unica italiana è il colpo invernale del Santomato Live Club di Pistoia& ... thumbnail 1 summary

MARK BOALSDi scena al Santomato Live

MARK BOALS - Di scena al Santomato Live

Pubblicato il 16/02/2019 da lorenzobecciani

Mark Boals in data unica italiana è il colpo invernale del Santomato Live Club di Pistoia cheVenerdì 22 Febbraio ospiterà l’ex cantante di Yngwie J. Malmsteen con una serata in onore a Ronnie James Dio. In questa notte a tutto rock Mark Boalsomaggerà la compianta ex voce di BlackSabbath e Rainbow con un concerto intero a lui dedicato accompagnato dai The Holy Divers(ovvero Leon Slade alla voce, Damiano Ammannati alla chitarra, Samuele Marrocchi alla chitarra, Simone Arry Lapucci al basso, Andrea Ammannati alla batteria con la partecipazione speciale di Dario Calamai alle tastiere). 

Mark Boals ha registrato più di 40 album durante la sua carriera come cantante, con numerosi premi Gold e Platinum, oltre a vari tour in tutto il mondo, con artisti come Dokken, Ted Nugent, Yngwie J. Malmsteen, Uli Jon Roth, Royal Hunt, Ring of Fire e molti altri. Mark Boals si è unito ai Savoy Brown nel 1982-83, poi nel 1984 Mark è entrato nella band di Ted Nugent e ha fatto un tour con Nugent in tutti gli Stati Uniti e in Europa. Nel 1985 Mark è entrato in Rising Force di Yngwie J. Malmsteen come cantante e agli inizi del 1986 ha registrato il suo primo album con Malmsteen, “Trilogy". Alla fine, Mark ha registrato un totale di 6 album con Malmsteen, diversi videoclip e vari DVD live dei tour mondiali di Malmsteen nel corso degli anni. Nel marzo del 2000, Boals è stato votato "No.1 Vocalist Of The Year" nelle riviste musicali giapponesi "Burrn" e "Young Guitar". Mark è stato in tour di recente con la band "Dio Disciples" con ex membri della band di Ronnie James Dio, ha partecipato all’ album dei Dokken, "Broken Bones" entrando a far parte dei Dokken suonando il basso e facendo i cori.

Openign act della serata i Bad Habits (Thin Lizzy Tribute) ovvero Claudio Rogai al basso, Francesco Bottai alla chitarra, Simone Meoli alla voce, Eugenio Nardelli alla batteria e Giacomo Guatteri alla chitarra.