News - CHILDREN OF BODOM : Under Grass And Clover

Le superstar finlandesi del death melodico CHILDREN OF BODOMpubblicheranno il loro decimo al ... Le superstar finlandesi del death melodico CHILDREN OF BODOMpubblicheranno il loro decimo album “Hexed”, l’8 m ... thumbnail 1 summary

CHILDREN OF BODOMUnder Grass And Clover

CHILDREN OF BODOM - Under Grass And Clover

Pubblicato il 07/12/2018 da lorenzo becciani

Le superstar finlandesi del death melodico CHILDREN OF BODOMpubblicheranno il loro decimo album “Hexed”, l’8 marzo 2019 su Nuclear Blast Records.
 
Oggi, la band svela il video ufficiale di "Under Grass And Clover".
 
https://youtu.be/1gpfzCxiQ-A
 
Il frontman, chitarrista e mastermind dei COB Alexi Laiho commenta: “'Under Grass and Clover' è il suono dei COB più portentosi ed è una delle mie canzoni preferite fin dal primo momento in cui è stata scritta. È veloce, melodica, pesante e oscura, ma è anche breve e dolce. Qualcuno mi ha detto che ricorda i vecchi Dimmu Borgir e AWK e ciò è positivo, quindi evidentemente abbiamo realizzato qualcosa di figo”.
 
Chi pre-ordina “Hexed” in digitale riceverà immediatamente 'Under Grass And Clover': http://nblast.de/COBUnderGrassAndClover
 
I pre-ordini del disco sono attivi: http://nblast.de/COBHexed

Per “Hexed” la band è tornata al Danger Johnny Studios con Mikko Karmila (“I Worship Chaos”, “Halo Of Blood”, “Hatebreeder”, “Follow the Reaper” & “Hate Crew Deathroll”) che ha registrato tutto, tranne le tastiere, e si è occupato della produzione con la band. Janne Wirman ha registrato le tastiere ai Beyond Abilities Studios. L’album è stato mixato e masterizzato ai Finnvox Studios di Helsinki.

Dell’artwork si è occupato Denis Forkas (www.denisforkas.com). Il bassista Henkka Blacksmith ha dichiarato: “Erano già diversi anni che volevo tentare un diverso approccio per una nostra copertina. Ci siamo sempre serviti del digitale e cambiare non è stato facile. Del resto, usare il computer è sicuro e conveniente. Tuttavia, questa volta eravamo tutti d’accordo a seguire la vecchia scuola. Abbiamo quindi trovato questo bravo artista e gli abbiamo dato le istruzioni: la copertina avrebbe dovuto essere viola con il mietitore posto al centro. Sei mesi dopo abbiamo ricevuto il suo lavoro e, dopo piccoli aggiustamenti, abbiamo ottenuto la copertina di ‘Hexed’. È molto diversa da quelle del passato, anche il mietitore è diverso, ma al tempo stesso molto inquietante”.