News - DEAF WISH : Lithium Zion

I DEAF WISH da Melbourne pubblicheranno il nuovo album “Lithium Zion”  su Sub Pop Records/Au ... I DEAF WISH da Melbourne pubblicheranno il nuovo album “Lithium Zion”  su Sub Pop Records/Audioglobe il prossimo 27 ... thumbnail 1 summary

DEAF WISHLithium Zion

DEAF WISH - Lithium Zion

Pubblicato il 12/06/2018 da lorenzo becciani

I DEAF WISH da Melbourne pubblicheranno il nuovo album “Lithium Zion”  su Sub Pop Records/Audioglobe il prossimo 27 Luglio. L’album sarà disponibile su CD/LP/Download e Cassetta.

L’album Lithium Zion è il risultato di un lavoro collettivo dei Deaf Wish, dove ogni membro a turno ha scritto musica e testi della canzoni. Il disco è stato registrato da Nao Anzai al Head Gap Recording Studio di Melbourne nell’Aprile del 2017 e mixato e masterizzato da Mikey Young al Total Control studio. 

C’è una perenne alternanza tra chi sostiene che “il rock è morto” e chi sostiene “il rock è tornato”, ma entrambe le posture sono fallaci in quanto basate sull’assunto che una persona scelga coscientemente di fare rock. La realtà, che smentisce puntualmente i critici culturali e musicali, è che la decisione di suonare rock non è una scelta strategica, ma risponde ad una chiamata dall’alto, quasi spirituale. Pochi gruppi sulla scena musicale moderna incarnano questo chiamata alle armi come i Deaf Wish.
Per loro fare musica è una missione, dove il successo è basato sulla possibilità di salire sul palco e proporre uno show onesto ed intenso, senza mezze misure. Come dice Tjhung: “ho iniziato a versarmi una lattina di birra sulla testa ad ogni show, se questo gesto non vale per lo meno i 5 euro per il prezzo del biglietto, allora lascio il mondo dello show biz per sempre.”

Lithium Zion è il loro quinto album (ed il secondo pubblicato da Sub Pop), ed è il miglior pubblicato sin ad ora. La band ha sempre registrato nel garage di casa, perché fino ad ora era il perfetto ambiente per catturare la ruvidità del loro sound ma questa volta hanno scelto di registrare in uno studio vero e proprio, e magicamente la scelta sembra aver amplificato la potenza cruda del loro sound. Lithium Zion è un condensato onesto di energia garage-punk e di pathos post-punk, il tutto farcito dal sound senza paura classico del rock Australiano – che è indiscutibilmente legato al fatto di vivere in un paese dove vivono ragni grossi come pompelmi e sciami di zanzare che possono succhiare tutto il sangue di un essere umano.

È disponibile a questo link il nuovo video  “FFS”. Il  video  è stato girato totalmente in bianco e nero da due dei membri della band, Jensen Tjhung e Daniel Twomey, e vede la leader Sarah Hardiman produrre una emozionante performance  della canzone.