Interview - Chrome Division : Norvegia

Come stai Eddie?Sto bene. È stata una settimana piena di intervista ma è venerdì quindi… Perché a ... Come stai Eddie?Sto bene. È stata una settimana piena di intervista ma è venerdì quindi… Perché avete deciso di scioglie ... thumbnail 1 summary

Chrome DivisionNorvegia

Chrome Division - Norvegia

Pubblicato il 19/11/2018 da lorenzo becciani
----------------------------------------------------------------------

Come stai Eddie?
Sto bene. È stata una settimana piena di intervista ma è venerdì quindi…

Perché avete deciso di sciogliervi?
Abbiamo pensato che fosse meglio così visto il numero spropositato di impegni di Shagrath con i Dimmu Borgir. Io sto lavorando al nuovo album dei The Carburetors che uscirà il prossimo anno e anche Mr. Damage pubblicherà un lavoro solista.

Parlaci del successore di ‘Laughing In The Face Of Death’ allora..
È ancora presto per fornire dei dettagli ma lo stiamo registrando adesso e mi dedicherò alla promozione appena sarà terminato il tour di ‘One Last Ride’.

Hai dei rimpianti su quello che avrebbero potuto essere i Chrome Division?
Sicuramente mi sarebbe piaciuto andare di più in tour. Purtroppo non è stato possibile ma è stato divertente lo stesso. È un peccato che in circolazione ci siano pochi album di questo tipo.

Quando avete cominciato a comporre il materiale di ‘One Last Ride’?
Un paio di anni fa. Shagrath è venuto a trovarmi, abbiamo bevuto insieme un paio di birre ed abbiamo pianificato l’uscita dell’album che è stato registrato totalmente in Norvegia, per buona parte allo Studio Nyhagen Böverbru Toten. Le prove si sono svolte come da tradizione alle sei di ogni martedì. Ci siamo trovati con oltre due ore e mezza di musica.

Quanto è diverso quest’ultimo album dalla visione sonora che avevate all’inizio?
In realtà all’inizio non avevamo una visione vera e propria perché l’idea era quella di registrare una sola canzone o al massimo una b-side per un singolo. Alla fine ci siamo trovati con sei-setta tracce ed abbiamo deciso di pubblicare un album. Vista la fama dei Dimmu Borgir non è stato difficile trovare un contratto discografico e così sono nati i Chrome Division. Ascoltando con attenzione ‘One Last Ride’ mi rendo conto che forse è l’album più vicino al debutto dal punto di vista sonoro. É una sorta di ritorno alle origini anche se abbiamo sperimentato in un paio di tracce. Per esempio ‘Walk Away In Shame’ vede la collaborazione di Missela, una graziosa cantante dalla voce paragonabile a quella di Beyoncè. Qualcosa di totalmente nuovo per noi!

Qual è la traccia chiave di ‘One Last Ride’?
È difficile rispondere a questa domanda. Forse ‘You Are Dead To Me’ perché è quella che è cambiata di più dal demo alla versione definitiva. A breve lanceremo il singolo ‘I’m On Fire Tonight’ per il quale abbiamo registrato anche una versione in spagnolo dedicata a tutti i nostri fan presenti in Sud America.

Quale è stata la vostra esperienza dal vivo più elettrizzante?
Secondo me il release party di ‘Doomsday Rock n’ Roll’. Fu tutto molto spontaneo e andò sold-out in poche ore.

Della copertina cosa puoi dirci?
Che è una copertina alla vecchia maniera. Come quella dei dischi heavy metal anni ‘80.

(parole di Eddie Guz)

Chrome Division
Chrome Division
From: Norvegia
http:www.chromedivision.com

Discografia

2006 - Doomsday Rock'n'Roll
2008 - Booze, Broads & Beelzebub
2011 - 3rd Round Knockout
2014 - Infernal Rock Eternal
2018 - One Last Ride