Interview - Rabia Sorda : Messico

‘The World Ends Today’ mi ha davvero sorpreso perché non è solamente il tuo album più vario ma la ... ‘The World Ends Today’ mi ha davvero sorpreso perché non è solamente il tuo album più vario ma la musica è fresca, poten ... thumbnail 1 summary

Rabia SordaMessico

Rabia Sorda - Messico

Pubblicato il 26/07/2018 da lorenzo becciani
----------------------------------------------------------------------

‘The World Ends Today’ mi ha davvero sorpreso perché non è solamente il tuo album più vario ma la musica è fresca, potente e riflette in maniera perfetta un titolo così epico..
Per tante persone è chiaro che viviamo in una situazione difficile, guerre e criminalità sono all’ordine del giorno, dobbiamo convivere col fatto che un conflitto nucleare potrebbe arrivare da un momento all’altro e la musica può aiutare a tirare fuori emozioni oppresse per vari motivi.

Tanti anni fa ti sei trasferito in Germania. Questo ha cambiato il tuo punto di vista su certi argomenti?
Non direi. Rispetto lo stile di vita dei tedeschi ma i politici sono uguali da tutte le parti. Mi piace vivere in Germania ma anche lì ci sono persone corrotte come in Messico.
 
Per te è più facile affrontare questi temi con Rabia Sordia?
Sì perché rispetto agli Hocico posso trattare temi più personali, parlare di tutte le situazioni folli che vedo ed arrivare diritto al punto.  Ho fondato i Rabia Sordia perché volevo sperimentare in più direzioni ed è questo che è successo.

Che obiettivi avevi quando hai fondato Rabia Sordia? Quanto sono cambiati adesso che ‘The World Ends Today’ è nei negozi?
Fin dall’inizio ho lavorato molto su produzione e composizione. Ho fatto in modo che le prime tracce fossero il più possibile aggressive e divertenti da suonare dal vivo, melodiche ma non commerciali. Negli anni il suono dei Rabia Sordia si è evoluto molto e credo che abbiamo centrato l’obiettivo.

Come ti dicevo prima, ‘The World Ends Today’ contiene a mio modo di vedere il tuo materiale più vario. Puoi trovarci pezzi punk e metal e non solo l’harsh ebm che ti ha reso celebre..
Anche la cover di ‘Demolición’ dei Los Saicos che rappresenta qualcosa di totalmente nuovo per noi. Ci è stata proposta ma non è stato facile realizzarla. É finita nel bonus cd ‘Explota! (La Bomba In Mi Cabeza)’ perché ha un suono e una produzione differente da tutto il resto ma sarà il prossimo singolo e gireremo presto un videoclip brutale per promuoverla.

A proposito di video, mi è piaciuto molto il video di ‘Violent Love Song’ che per certi versi mi ha ricordato quello che giraste per ‘Heart Eating Crows’…  
Avevamo già collaborato in passato con Ricardo Soto e tutte le volte è grandioso. Lo scorso ottobre siamo stati in Messico per alcune date e abbiamo organizzato tutto. Le riprese si sono svolte a Città del Messico in due luoghi differenti e fino ad ora tarda. Abbiamo dovuto dare un po' di soldi ai poliziotti perché non ci creassero problemi.
 
Quali sono le tracce chiave dell’album a tuo parere?
Sono orgoglioso di tutto il materiale presente sull’album. Adoro ‘So Slow It Hurts’ e ‘Nobody’, che è davvero personale. ‘Møther’ parla invece di relazioni complicate e non necessariamente di mia madre. É una riflessione più ampia. In generale ‘The World Ends Today’ possiede un suono coeso e potente e questo rappresenta il suo punto di forza.
 
Com’è stato lavorare con Nils Lesser?
Mi piace sottolineare il fatto che, pur avendo diverse tracce pronte da tre-quattro anni, abbiamo aspettato il momento giusto per pubblicarle. Trovare il suono che volevamo è stato facile e ci piace avere il controllo sulle operazioni e sulla produzione. Anche se avessimo avuto a disposizione un budget superiore ci saremmo comportati allo stesso modo. Il mixaggio di Nils è stato poi suberbo, così come il remix di ‘Dekadenz’. Avevamo inviato le tracce anche ad altre persone ma il suo contributo è stato superiore e ci ha immediatamente convinto.
 
Sei nostalgico del periodo glorioso dell’ebm? Pensi che tornerà di moda prima o poi?
Non credo che il genere sia morto visto che comunque ci sono tante ottime band in circolazione. Negli anni ‘90 abbiamo vissuto qualcosa di straordinario, ricordo che gli Hocico finirono più volte nelle copertine delle migliore riviste di settore, come :Ritual: dove scrivevi te, ed era molto più facile organizzare concerti. La musica è un ciclo quindi prima o poi certe sonorità torneranno in voga ma l’importante è mantenere elevato il livello di qualità delle uscite.
 
(parole di Erk Aicrag)

 

Rabia Sorda
From: Messico
http:www.rabiasorda.com

Discografia

Metodos Del Caos (2006)
Noise Diary (2009)
Hotel Suicide (2013)
The World Ends Today (2018)